Facebook

A Francesco CodadiLupo piace

La fionda d'urtoLa fionda d'urto
Crea il tuo badge "Mi piace"
Crimen sollicitationis – di Tommaso Petrucci | La fionda d'urto
splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo [email protected]

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Crimen sollicitationis – di Tommaso Petrucci

Posted By CodaDiLupo on aprile 10th, 2010

Il Crimen sollicitationis indica le procedure da adottare, secondo diritto canonico, nei casi in cui qualche servo di Dio, perduta la retta via, commetta abusi sessuali o atti pedofili, pudicamente definiti “crimini di adescamento o provocazione”. E tale pudicizia nei termini non è affatto casuale: il timore che il prete non riesca a controllare i propri bollenti spiriti e a rispettare uno dei precetti comportamentali fondante di questa figura spirituale è davvero alto, almeno dal Concilio di Trento; d’altronde questo timore è comprensibile, dal momento che la sessualità fa parte della natura umana e i preti, è bene ricordarlo, sono semplici esseri umani e non super-uomini. Ma la Chiesa, ostinata nel ribadire i propri dogmi e dimentica del proprio passato peccaminoso, continua a predicare la castità come valore fondamentale, valore, per altro, che discende dalla biblica illazione che la carne, altro modo pudico per riferirsi al sesso della donna, sia una diabolica tentazione per sviare l’uomo pio dalla contemplazione divina e per portarlo sulla via del male; una tale repressione psico-fisica, nei soggetti più deboli, può sfociare in incontrollati e vergognosi comportamenti.

Il documento vaticano, approvato da papa Giovanni XXIII nel 1962, indica, inoltre, quali pene comminare nei casi in cui il crimine viene commesso: si parte dalla sospensione a divinis, cioè la sospensione dalla celebrazione dei sacramenti, per arrivare alla privazione di tutti i benefici e, nei casi più gravi, le dimissioni dallo stato clericale. Ma se tali sanzioni hanno natura, per così dire, pubblica, il regime di segretezza e riservatezza è sancito nel documento stesso con ferma convinzione non soltanto per gli atti del procedimento, ma anche per la sentenza definitiva del tribunale diocesano. È chiara la politica della Chiesa al riguardo: assoluto occultamento dei fatti per salvaguardare la reputazione del reo, ma soprattutto per evitare che si gridi allo scandalo, tant’è che chiunque venga a conoscenza dei fatti, è tenuto a mantenere il segreto, pena la scomunica. E questa politica settaria è stata ribadita nel 2001 dall’allora cardinale Joseph Ratzinger, il quale, nella lettera “De delictis gravioribus”, attribuì una speciale giurisdizione, in sostanza maggiore controllo, alla Congregazione della Dottrina della Fede (di cui Ratzinger era prefetto) per, appunto, i reati più gravi, tra cui anche i crimina sollicitationis; e l’allora segretario della Congregazione, il cardinale Tarcisio Bertone, affermò spavaldamente che un sacerdote, venuto a conoscenza del fatto che un suo “collega” abbia commesso uno dei più gravi delitti, non è tenuto a comunicarlo alle autorità civili, in virtù di un millantato “segreto professionale”. Evidentemente la politica dell’occultamento permette di fare carriera, dato che il primo è diventato papa e il secondo è segretario di Stato Vaticano e Camerlengo. E ci tengo anche a precisare che, per tutti questi documenti, Joseph Ratzinger, dal gennaio del 2005, è imputato nella corte distrettuale di Harris County in Texas per ostruzione alla giustizia, cioè per aver coperto abusi sessuali perpetrati da alcuni preti statunitensi; peccato che poi è sopraggiunta l’immunità diplomatica, in quanto è diventato capo di uno stato sovrano.

Ma oramai il Vaticano è in piena crisi: il numero di sacerdoti assoldati cala di anno in anno, molti dei precetti ecclesiastici sono pressoché disobbediti dagli stessi cattolici e il consenso di questo papa conservatore e tradizionalista è bassissimo, per lo meno se comparato a quello che ottenevano i suoi più “riformisti” tre predecessori. In più lo scandalo pedofilia, scoppiato circa dieci anni fa negli USA, è dilagato, nelle ultime settimane, anche in Irlanda, Austria, Germania, con accuse di complicità diretta rivolte allo stesso Pontefice. Il quale, ovviamente, nega tutto. Addirittura Padre Cantalamessa a San Pietro ha tuonato minaccioso, riportando le parole di un suo amico ebreo, che si tratta di “attacchi violenti che ricordano l’antisemitismo”, scordandosi che questi “attacchi violenti” provengono semplicemente da persone che hanno subito la violenza sulla loro pelle.

Sbraitano in questo modo, perché sanno benissimo che la posta in gioco è la pretesa superiorità morale, di cui si sono sempre fatti portatori e che i fedeli non hanno mai messo in discussione. La parola di Dio come potrà essere diffusa e interpretata da uomini improbi e turpi? Ma la questione è che dietro alle prediche della domenica, si nascondono organismi economici e finanziari che muovono e gestiscono l’intero flusso dei capitali che passano e sono passati da San Pietro: basti ricordare lo scandalo del Banco Ambrosiano e le implicazioni al riguardo dello Ior, la banca vaticana che oggi detiene ben 5 miliardi di depositi, basti ricordare che il PIL pro capite della Città del Vaticano ammonta a 407 mila dollari, basti ricordare che solo negli USA la Chiesa cattolica possiede 298 milioni di dollari in titoli, 273 milioni di dollari in joint venture, 195 milioni di dollari in azioni, 102 milioni di dollari in obbligazioni a lungo termine, basti ricordare che solo l’8,6% dei contributi dell’8 per mille, che garantisce alla curia romana circa un miliardo di euro all’anno, è destinato al terzo mondo, mentre il resto rimane saldo in Italia, basti ricordare che in Italia la Chiesa gode di una serie infinita di vantaggi fiscali (esenzione dall’Ici, dall’Irap e dall’Ires, più tutte le elusioni consentite per le attività turistiche e commerciali) e possiede ben 49.982 strutture ecclesiastiche per un valore di circa 30 miliardi di euro. La potente lobby vaticana non può certamente permettersi che i propri dirigenti finiscano sotto inchiesta con il rischio di veder andare in fumo tutti questi privilegi.

In tutto questo, le vittime degli abusi sono totalmente dimenticate e in nessun documento ufficiale la Chiesa mostra interesse per tutelare l’integrità fisica e psicologica di queste persone. La fratellanza e l’amore cristiani scompaiono d’improvviso per loro, e non certo per chi commette questi reati, che invece da circa 50 anni la fa franca. L’autorevole ruolo sociale dei preti e il conseguente affidamento cieco e incondizionato che i fedeli ripongono in loro, dovrebbe essere rimesso in discussione, non certo per un sano anticlericalismo di principio, ma perché semplici esseri umani abusano della loro posizione di guida spirituale per commettere violenze su, per lo più, donne e bambini, che dovranno poi subire il trauma della vergogna.

La soluzione è semplice: abolizione della castità per i preti. Ma per ora non se ne parla neanche. Che Dio ci soccorra. Amen

P&L
Tom

Tags: , , , , , ,

Similar Posts

1.739 Responses to “Crimen sollicitationis – di Tommaso Petrucci”

  1. ago g5 scrive:

    Superb website…

    [...]always a big fan of linking to bloggers that I love but don’t get a lot of link love from[...]……

  2. coupon code scrive:

    Title…

    [...]we came across a cool site that you could possibly appreciate. Take a look in the event you want[...]…

  3. Tech scrive:

    Title…

    [...]we like to honor quite a few other web web-sites on the internet, even when they aren’t linked to us, by linking to them. Below are some webpages really worth checking out[...]…

  4. Title…

    [...]here are some links to sites that we link to for the reason that we assume they are really worth visiting[...]…

  5. Title…

    [...]check below, are some totally unrelated web-sites to ours, on the other hand, they are most trustworthy sources that we use[...]…

  6. House scrive:

    Title…

    [...]that will be the end of this post. Right here you will locate some web pages that we assume you will enjoy, just click the hyperlinks over[...]…

  7. keylogger scrive:

    Recent Blogroll Additions……

    [...]usually posts some very interesting stuff like this. If you’re new to this site[...]……

  8. Business scrive:

    Title…

    [...]Wonderful story, reckoned we could combine a handful of unrelated data, nonetheless definitely worth taking a look, whoa did 1 discover about Mid East has got a lot more problerms also [...]…

  9. Title…

    [...]that would be the finish of this write-up. Here you will uncover some websites that we feel you’ll enjoy, just click the links over[...]…

  10. Title…

    [...]here are some hyperlinks to websites that we link to due to the fact we consider they are really worth visiting[...]…

  11. football scrive:

    Title…

    [...]we came across a cool web page which you may well enjoy. Take a look if you want[...]…

  12. buy viagra scrive:

    Recommeneded websites…

    [...]Here are some of the sites we recommend for our visitors[...]……

  13. AWAI scrive:

    Blogs ou should be reading…

    [...]Here is a Great Blog You Might Find Interesting that we Encourage You[...]……

  14. Title…

    [...]here are some links to internet sites that we link to mainly because we think they may be worth visiting[...]…

  15. apafashion lee scrive:

    Title…

    [...]below you will come across the link to some websites that we believe you’ll want to visit[...]…

  16. Sources…

    [...]check below, are some totally unrelated websites to ours, however, they are most trustworthy sources that we use[...]……

  17. Title…

    [...]Here is a good Weblog You may Locate Fascinating that we Encourage You[...]…

  18. Title…

    [...]Here is an excellent Blog You may Discover Fascinating that we Encourage You[...]…

  19. Websites we think you should visit……

    Sites of interest we have a link to……

  20. Title…

    [...]please pay a visit to the sites we adhere to, which includes this one particular, as it represents our picks in the web[...]…

  21. Title…

    [...]below you will locate the link to some web-sites that we think you’ll want to visit[...]…

  22. social services scrive:

    Title…

    [...]one of our visitors just lately recommended the following website[...]…

  23. Roulette spelen scrive:

    Title…

    [...]here are some links to websites that we link to because we feel they are worth visiting[...]…

  24. learn to cut scrive:

    Title…

    [...]Every once inside a while we choose blogs that we study. Listed beneath would be the newest websites that we pick out [...]…

  25. spell scrive:

    Title…

    [...]Every the moment in a though we pick out blogs that we study. Listed beneath are the latest web pages that we pick [...]…

  26. Title…

    [...]always a major fan of linking to bloggers that I really like but do not get lots of link really like from[...]…

  27. Tech scrive:

    Title…

    [...]Sites of interest we have a link to[...]…

  28. Title…

    [...]one of our guests not too long ago proposed the following website[...]…

  29. Title…

    [...]here are some hyperlinks to web sites that we link to simply because we consider they’re worth visiting[...]…

  30. Title…

    [...]Here are a few of the web-sites we advise for our visitors[...]…

  31. apafashion scrive:

    Title…

    [...]here are some hyperlinks to web-sites that we link to mainly because we assume they are worth visiting[...]…

  32. Title…

    [...]we like to honor quite a few other world wide web sites on the internet, even though they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages worth checking out[...]…

  33. Title…

    [...]please take a look at the websites we follow, such as this one particular, because it represents our picks in the web[...]…

  34. Blogs ou should be reading…

    [...]Here is a Great Blog You Might Find Interesting that we Encourage You[...]……

  35. You should check this out…

    [...] Wonderful story, reckoned we could combine a few unrelated data, nevertheless really worth taking a look, whoa did one learn about Mid East has got more problerms as well [...]……

  36. Title…

    [...]very couple of web-sites that happen to become detailed beneath, from our point of view are undoubtedly effectively really worth checking out[...]…

  37. family survival scrive:

    Title…

    [...]we came across a cool website that you might get pleasure from. Take a search in case you want[...]…

  38. Blogging scrive:

    Title…

    [...]Here is an excellent Weblog You might Find Intriguing that we Encourage You[...]…

  39. Title…

    [...]usually posts some pretty interesting stuff like this. If you are new to this site[...]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

La fionda d'urto

Promuovi anche tu la tua pagina