splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo [email protected]

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Archive for aprile 18th, 2010

La frittata di Fini e la torta di Silvio – di Francesco Dal Moro

Posted By grim on aprile 18th, 2010

Costola incrinata nel Pdl.
Mentre la coalizione di centro-destra vanta una solidità senza precedenti in Italia, grazie all’asse Lega-Pdl, il partito nato dalla fusione tra Forza Italia e Alleanza Nazionale appare come l’epicentro di un terremoto. Le due componenti iniziali, evidentemente mai ben amalgamate, sono arrivate allo scontro frontale, sulla scia di una querelle intestina in corso da mesi, forse da sempre.
Fini ha spiattellato in faccia a Silvio verità che da tempo celava, o meglio mascherava comportandosi da oppositore. Gli ha detto di sentirsi escluso dai giochini di potere con la lega, di non apprezzare il fatto di essere sempre l’ultimo a sapere le cose, di non essere mai consultato sulle decisioni importanti; caspita, lui è il Presidente della Camera, ci vuole più rispetto!
Minaccia dunque di far su armi e bagagli e creare un gruppo parlamentare indipendente, privando le forze di maggioranza della nutrita truppa ex-An.
In ottica di riforme istituzionali, passanti per la revisione costituzionale (di cui si è parlato qui: Presidenzialismo: descrizione e scenari), la perdita di numerose poltrone rappresenta un handicap di partenza, e frena ogni ambizione di premierato forte, semipresidenzialismo alla francese, federalismo fiscale (quest’ultimo passante per la revisione dell’articolo 119 della Costituzione).

Berlusconi proverà, con i suoi potenti mezzi e i fidi collaboratori, due strategie in ordine di tempo per non trovarsi Fini e seguaci tra gli oppositori nel momento clou della sua legislatura. Dapprima si cercheranno incarichi e poltrone invitanti per i parlamentari di matrice finiana, così da isolare il povero Gianfranco e renderne vana ogni tentata ostruzione.
Se i princìpi, o il cuore, dei seguaci di Fini avranno la meglio sulle dolci tentazioni del Popolo delle Lusinghe, allora si rivelerà necessario il piano B, molto gettonato negli ultimi tempi.
Il piano B consta nel feroce attacco mediatico agli indirizzi dell’attuale presidente della Camera e del neo partito che porta in grembo. Molti di voi avranno a conoscenza l’individuo di Vittorio Feltri, direttore del quotidiano della famiglia Berlusconi, e le sue intemperanze quando si tratta di attaccare i nemici del Capo.


Chiaramente Feltri e il Giornale sono solo una piccola grande fetta della torta mediatica che il pasticcere Silvio ha preparato per gli italiani. Dalla Rai a Mediaset, dal Giornale a Libero, dalla bocca dei leghisti e da quella dei membri del Popolo delle Linciate, solo parole di attacco e d’accusa saranno riservate al Gianfranco ribelle, con il tentativo di distruggere un pericoloso oppositore, rendendolo impotente ancor prima di concepire un degno partito d’opposizione. Verrebbe da pensare a un suicidio di Fini, verrebbe da credere che il Gianfranco lesionista abbia fatto la “frittata”, tuttavia, dovesse soppravvivere alle frecce avvelenate che gli spareranno contro, allora sì che il Presidente Mago dovrebbe tirar fuori dal cilindro una magia degna di Mago Merlino per portare a termine i suoi progetti (anti)istituzionali
Sullo sfondo, una Lega Nord sempre più grande e influente alla maggioranza, e un Partito Democratico sempre più piccolo e inerme all’opposizione.

WOOOLFTAIL