splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo [email protected]

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Archive for maggio 22nd, 2010

Ultim’ora; disastro aereo in India

Posted By Tom on maggio 22nd, 2010

Ultim’ora – Questa mattina, 22 maggio, alle 6 del mattino ora locale, un Boeing 737 dell’Air India ha preso fuoco subito dopo l’atterraggio a Mangalore, in India. L’aeroplano, partito da Dubai, aveva a bordo 166 persone, fra cui 20 bambini; 8 sarebbero i passeggeri che miracolosamente sono sopravvissuti al disastro, a fronte degli altri 158, tutti deceduti.

Uno dei sopravvissuti ha testimoniato che, subito dopo l’atterraggio, l’aereo ha cominciato a vibrare fortemente, per poi spezzarsi in due; in quel momento lui ed altri quattro sarebbero riusciti a saltare fuori, poco prima che il Boeing 737 prendesse fuoco. Sta di fatto che la visibilità nei cieli di Mangalore, come in quelli del resto dell’India meridionale, era scarsissima: nebbia, pioggia e vento hanno peggiorato la situazione di uno degli aeroporti più pericolosi del Paese, che, per questo, veniva usualmente affidato ai piloti più esperti. Ma in tempi di crisi la compagnia aerea ha dovuto accontentarsi e, così, il pilota serbo è atterrato talmente velocemente da non riuscire a evitare lo schianto con la recinzione che delimitava lo scalo.

P&L
Tom