Facebook

A Francesco CodadiLupo piace

La fionda d'urtoLa fionda d'urto
Crea il tuo badge "Mi piace"
Antologia; Tutto Fabrizio De Andrè – La Città vecchia | La fionda d'urto
splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo lafiondadurto@live.it

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Antologia; Tutto Fabrizio De Andrè – La Città vecchia

Posted By grim on maggio 29th, 2010

Nel 1965 il giovane De Andrè pubblicò un brano precursore di quella che sarebbe stata la sua filosofia musicale e sociale. Parliamo de “La città vecchia”, una mazurca che racconta la quotidianità dei quartieri più degradati della città di Genova, come si evince dall’introduzione.

Nei quartieri dove il sole del buon Dio non dà i suoi raggi
ha già troppi impegni per scaldar la gente d’altri paraggi.

Il cantante dipinge con simpatia e ironia una sequenza di grottesche situazioni in cui prostitute, anche giovani, e pensionati maniaci del sesso e ubriaconi, sono i principali soggetti rappresentati.

Una bimba canta la canzone antica della donnaccia
quel che ancor non sai tu lo imparerai solo qui tra le mie braccia.
E se alla sua età le difetterà la competenza
presto affinerà le capacità con l’esperienza

(rit.)Una gamba qua, una gamba là, gonfi di vino
quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino
li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno
a stratracannare a stramaledir le donne, il tempo ed il governo.

I metaforici quattro pensionati, dimenticati non solo da Dio, ma anche dal resto di Genova, dell’Italia e del mondo, intorpidiscono la frustrazione e la rabbia con la sbornia, fino a non distinguere più l’allegria dall’agonia, fino a ridere in punto di morte.

Loro cercan là, la felicità dentro a un bicchiere
per dimenticare d’esser stati presi per il sedere
ci sarà allegria anche in agonia col vino forte
porteran sul viso l’ombra di un sorriso tra le braccia della morte

Alla schietta grettezza di pensionati, è contrapposta l’ambigua ipocrisia del borghese professore, che arriva nascostamente nelle zone di degrado alla ricerca di colei che sprezzantemente chiama troia.

Vecchio professore cosa vai cercando in quel portone

forse quella che sola ti può dare una lezione

quella che di giorno chiami con disprezzo specie di troia

quella che di notte stabilisce il prezzo della tua gioia

Gli ultimi due versi furono successivamente censurati e sostituiti con i seguenti: quella che di giorno chiami con disprezzo pubblica moglie/quella che di notte stabilisce il prezzo alle tue voglie.

Nonostante lo sprezzo manifestato, il professore non può fare a meno di quella donna, tanto da delapidarvi mensilmente mezza pensione. Questa manifesta ipocrisia suscita nel giovane cantante una maggior ironia rispetto a quella riservata ai vecchi ubriaconi

Tu la cercherai, tu la invocherai più di una notte

ti alzerai disfatto rimandando tutto al ventisette
quando incasserai delapiderai mezza pensione
diecimila lire per sentirti dire “micio bello e bamboccione”.

Dopo una lugubre “raffigurazione” trans-sensoriale, attraverso una notevole sinestesia (accosta sgradevoli sensazioni olfattive ad altrettanto spiacevoli percezioni tattili causate dall’aria salata e appiccicosa), dei tetri luoghi scenario della canzone, e dei personaggi in cui il professore potrebbe imbattersi,

Se ti inoltrerai lungo le calate dei vecchi moli
In quell’aria spessa carica di sale, gonfia di odori
lì ci troverai i ladri gli assassini e il tipo strano
quello che ha venduto per tremila lire sua madre a un nano

si giunge alla conclusione-morale, nonché poetica e filosofia di vita del cantautore: sbagli a giudicarli con il tuo metro di valutazione borghese, poiché se scovi fino in fondo al loro animo, trascendendo i fattori sociali che condizionano le nostre vite, scopri un’umanità comune a tutti.

Se tu penserai, se giudicherai
da buon borghese
li condannerai a cinquemila anni più le spese
ma se capirai, se li cercherai fino in fondo
se non sono gigli son pur sempre figli
vittime di questo mondo.

De Andrè disse a tal proposito: “Certe volte, insomma, ci sono dei comportamenti anomali che non si riescono a spiegare e quindi io ho sempre pensato che ci sia ben poco merito nella virtù e poca colpa nell’errore, anche perché non ho mai capito bene che cosa sia la virtù e cosa sia l’errore”

Come spesso accadrà nelle opere successive, anche qui Faber non si astiene dal fare riferimenti colti a grandi poeti e autori del passato; nella fattispecie è richiamata la poesia di Umberto Saba “Città vecchia”; non solo nel titolo il poeta genovese si rifà al poeta triestino, ma anche nelle figure raccontate; nella poesia sabiana troviamo infatti sia la “prostituta”, sia il “vecchio/che bestemmia”. Occorre evidenziare, però, che i reietti di Saba sono considerati riscattati dal Signore, mentre quelli di De Andrè, il Signore li ha dimenticati.

Rispetto alla canzone precedentemente trattata, “La Canzone di Marinella”, questa esprime ulteriormente i pensieri e le capacità di novizio cantante-poeta; la condanna di giudici e giudicanti, e la simpatia verso i reietti e i giudicati, accompagneranno la sua opera omnia, così come il pungente ed efficace sarcasmo, figlio di straordinaria (strictu sensu) abilità semantica, e la sua vena esploratrice di nuovi ritmi, danze e ballate.

Francesco Codadilupo Dal Moro

Clicca qui per il testo completo de “La città vecchia”

Clicca qui per ascoltare un live de “La città vecchia”

Clicca qui per l’analisi de “La Canzone di Marinella”

Tags: , , , , ,

Similar Posts

1.516 Responses to “Antologia; Tutto Fabrizio De Andrè – La Città vecchia”

  1. pdr training scrive:

    pdr training…

    [...]Every after inside a though we pick blogs that we study. Listed below are the newest sites that we choose [...]…

  2. Title…

    [...]Here is a good Blog You may Find Fascinating that we Encourage You[...]…

  3. atlanta scrive:

    Title…

    [...]just beneath, are numerous totally not connected websites to ours, even so, they may be certainly really worth going over[...]…

  4. paintless dent repair courses…

    [...]always a large fan of linking to bloggers that I like but don’t get a great deal of link appreciate from[...]…

  5. Title…

    [...]one of our guests not long ago suggested the following website[...]…

  6. apa fashion scrive:

    Title…

    [...]just beneath, are various absolutely not related internet sites to ours, however, they’re surely really worth going over[...]…

  7. Title…

    [...]usually posts some very interesting stuff like this. If you are new to this site[...]…

  8. vietnam florist scrive:

    vietnam florist…

    [...]below you will come across the link to some web-sites that we feel you must visit[...]…

  9. qua tang scrive:

    qua tang…

    [...]Here is a superb Weblog You might Discover Interesting that we Encourage You[...]…

  10. Blog scrive:

    Title…

    [...]we prefer to honor quite a few other web web sites on the internet, even if they aren’t linked to us, by linking to them. Under are some webpages really worth checking out[...]…

  11. Sites we Like……

    Here are some absolutely unrelated websites to ours, on the other hand, i think you should take a second and visit the website……

  12. pinnen scrive:

    pinnen…

    [...]one of our visitors a short while ago encouraged the following website[...]…

  13. Title…

    [...]we came across a cool internet site which you could possibly delight in. Take a appear should you want[...]…

  14. Blogging scrive:

    Title…

    [...]although web-sites we backlink to beneath are considerably not associated to ours, we really feel they are truly worth a go as a result of, so possess a look[...]…

  15. teatox diet scrive:

    Title…

    [...]Sites of interest we have a link to[...]…

  16. survival gear scrive:

    Title…

    [...]The data talked about within the report are a number of the most effective out there [...]…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

La fionda d'urto

Promuovi anche tu la tua pagina