splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo [email protected]

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Archive for luglio 11th, 2010

Il polipo Paul lo aveva predetto: terzo posto alla Germania! – di Peter Parisius

Posted By fred on luglio 11th, 2010

Germania-Uruguay 3-2 in una partita veloce e divertente, caratterizzata da splendide combinazioni e da numeri tecnici di lusso. Un pareggio forse sarebbe stato più giusto (in quel caso i due team avrebbero dovuto disputare i supplementari) ma la Germania, stasera priva di Klose e di Lahm e più che mai imbottita di nomi stranieri, ha avuto un pizzico di fortuna in più.

Fortissimo come sempre, nella formazione Celeste, D. Forlán. Bravo anche il “palermitano” Cavani, al pari di Forlán autore di una rete. Sul portiere Muslera bisogna invece osservare che ha fatto qualche papera di troppo…
I tedeschi (andati a segno con il rientrato Thomas Müller, con Jansen e infine con Khedira) hanno convinto sia come ensemble che singolarmente.

Germania e Uruguay: due nazionali belle a vedersi e simpatiche, che in gran parte ci hanno rappacificato con il calcio.

La “finalina” è un match superfluo?!?

Ora, qualcuno, nei forum sportivi, va scrivendo che “il terzo piazzato è comunque un perdente”… Secondo me questo Qualcuno non ha capito nulla né di sport, né nella vita.
Vincente può essere anche l’ultimo arrivato, se ha gareggiato con lo spirito giusto. Conoscete gli Hoyt, padre e figlio, americani? Partecipano alle maratone: il padre spinge la sedia a rotelle dove siede il figlio paraplegico… non gareggiano per vincere, ma per dare al ragazzo (che vede e capisce tutto, e in qualche modo riesce anche a comunicare) delle gioie particolari.

E avete visto il Ghana, eliminato ai quarti (proprio dall’Uruguay; ai rigori)? Al rientro in patria, l’intera squadra è stata accolta come la trionfatrice del torneo!
Ora, il fatto che Qualcuno – o chi per lui – affermi che la “finalina” è inutile, mi fa capire sempre più che cosa sono gli italiani. Solo degli italiani, infatti, arrivano a dire certe cretinate. Ergo: temo che essere italiani sia – come affermano tanti – una malattia mentale. Ringrazio Qualcuno per avermi convinto definitivamente della verità di questa asserzione.

Paul lo aveva predetto: vincerà la Germania. Se questo totano indovina anche la vincente della finale (ha già pronosticato che sarà la Spagna), verrà riconosciuto come campione della galassia!