splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo [email protected]

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Archive for luglio 19th, 2010

Ultim’ora; Lo “statista di rara capacità”… nei raggiri fiscali e nella corruzione

Posted By fred on luglio 19th, 2010

Stasera Silvio Berlusconi sarà insignito del premio “Grande Milano”, in occasione dei 150 anni dalla fondazione della provincia milanese.

L’istituzione e la consegna del riconoscimento sono illuminata opera di Guido Podestà, Presidente della Provincia di Milano, la cui campagna elettorale fu pienamente condotta dal onnipresente sultano di Arcore. Ma oltre al cameratismo di partito, legittimo e inevitabile, premiante e premiato sono legati anche da rapporti di lavoro, in quanto Podestà fu dipendente fin dagli anni ‘70 della Edilnord, società in mano al sempiterno signorotto milanese, diventandone addirittura amministratore delegato nel decennio successivo.

Tuttavia, finchè Fido porta l’osso al padrone rincasato, non morde nessuno. Che lo faccia per vie istituzionali, beh, non sarà signorile, ma di tutti gli abusi e le violenze perpetrate alle nostre istituzioni, questa è al massimo una pacca sul deretano.

L’aspetto più tragicomico della vicenda, però, è il comunicato con il quale Podestà spiega le ragioni del riconoscimento al Premier, che vi riporto qui di seguito: “Con straordinaria lungimiranza e capacità ha reso Milano, la sua amata città, grande in Italia e nel mondo. Grazie alle sue eccezionali qualità umane e imprenditoriali ha realizzato opere e progetti di eccellenza per l’economia e la società del nostro territorio. La sua vita è un mirabile esempio di quella milanesità e di quell’operosità tipica della cultura ambrosiana, che vede nel lavoro lo strumento di valorizzazione dei talenti dell’uomo. Silvio Berlusconi ha scelto di dare il proprio contributo mettendosi, con impegno e coraggio, a servizio del Popolo italiano perseguendo la sua missione di libertà. Personalità dallo straordinario carisma, è amato da tanti italiani perchè uomo tra la gente e con la gente, della quale ha compreso i bisogni più profondi sapendo interpretarne le aspettative. Statista di rara capacità, conduce con responsabilità e lucida consapevolezza il Paese verso un futuro di donne e di uomini liberi, che compongano una società solidale, fondata sull’amore, la tolleranza e il rispetto per la vita.”

Ci sarebbero molte cose da dire, considerato che il soggetto pluri osannato da queste toccanti parole ha cambiato il volto di Milano con i soldi di mafia, tangenti e raggiri fiscali ai danni dello Stato; o considerando che con le sue “rare capacità” di statista la spesa pubblica e il debito sono cresciuti esponenzialmente, come in nessun’altra parte di Europa, e l’Italia, alla prima crisi, viaggia sulle lunghezze d’onda di Portogallo e Irlanda.

Ma, in fin dei conti, lasciamo che i porci si rotolino nell’opulento fango ancora un po’, perchè presto saranno solo fresco materiale per nuovi capitoli della fiction tv “La Piovra”.

Francesco Woolftail Dal Moro