splash

Posted By grim on aprile 27th, 2010

La Fionda è il Blog di tutti, e proprio per questo tutti, ma proprio tutti, sono invitati a esprimere le proprie opinioni! Registrati al blog, bastano un nickname e una password, senza nessun dato personale!

Manda il tuo articolo all’indirizzo [email protected]

In alternativa, lascia un commento sul nostro Guestbook, o al termine di un Post!

Un blog senza partecipanti, non ha ragione di esistere, dunque vi invitiamo calorosamente a leggere e a scrivere sulla Fionda!

Il team della Fionda

—–OGNI LUNEDI’ ALLE 14 LA FIONDA TRASMETTE IN DIRETTA L’INTERVENTO DI MARCO TRAVAGLIO PER PASSAPAROLA. VEDI CANALE USTREAM NELLA BARRA LATERALE DEL BLOG—–

——– INVIA SMS GRATIS DALLA FIONDA! TROVI IL BOX D’INVIO IN FONDO ALLA PAGINA SULLA DESTRA ——–

 

Archive for luglio 22nd, 2010

Ultim’ora; Prorogato di sei mesi il pizzo della politica fascio-leghista

Posted By fred on luglio 22nd, 2010

“Per altri sei mesi i militari potranno essere impiegati a supporto di polizia e carabinieri nelle città, nei quartieri a rischio, per il pattugliamento e il controllo dei siti pericolosi” ha annunciato oggi in conferenza stampa il Ministro della Difesa Ignazio La Russa.

Il pattugliamento congiunto di militari e forze di polizia è stato prorogato, nella mattinata di oggi, fino al 31 Dicembre c.a., dal Consiglio dei Ministri.

Tutto ciò che si allontana dalla libertaria democratizzazione di un regime, viene prontamente eseguito dal nostro governo.

Le strade militarizzate sono un fenomeno più unico che raro nel “democratico” occidente; fenomeno che ci accomuna a Stati quali la Colombia o il Kenya.

Per quanto siano in costante crescita il disagio e la povertà dei cittadini, italiani ed immigrati, le dinamiche civili e sociali dello “stivale” non richiamano certo le condizioni dei paesi del terzo mondo; le dinamiche politiche, invece, vi paiono sempre più ispirate.

Affidare le chiavi di un così delicato Ministero, come la Difesa, in custodia ad un esaltato della guerra e delle armi, di formazione politica “Almirantiana”, non può comportare alcunchè di positivo.

I sindacati di Polizia hanno protestato ieri, e negli ultimi due anni, per la mancata sostituzione del personale (10.000 pensionamenti annui contro 2.500 assunzioni), per i tagli sull’addestramento delle reclute e sugli affitti delle caserme, nonché per la fatiscenza ed obsolescenza di macchine, armi e giubbotti antiproiettile.

Così, quando i poliziotti e i carabinieri recriminano per i tagli alle loro risorse, il governo replica, esattamente il giorno dopo, con la proroga dell’affidamento all’esercito degli incarichi a loro spettanti, non certo gratuitamente per le casse pubbliche.

Continueranno a essere infatti circa 4.000 i militari di pattuglia nelle strade, e lo Stato li pagherà per mansioni che non competono a loro e che abbandoneranno al termine dei sei mesi.

Resta utopia l’attesa di una strategia politica lungimirante e strutturale, in qualsiasi settore; solo disposizioni di breve periodo e per giunta al limite dei confini democratici.

La realtà è che il vero obbiettivo non è la sicurezza del cittadino, ma la paura che lo stesso deve provare.

Intimorire il cittadino, ed offrirgli protezione in cambio di consensi: è il pizzo della politica, il leit-motiv della propaganda elettorale di questo governo fascio-leghista.

Francesco Woolftail Dal Moro